cheap christian louboutin , christian louboutin sale, cheap ralph lauren, ralph lauren sale, Cheap Michael Kors, Michael Kors Australia, christian louboutin ouetlet uk Picci Blog / Co-sleeping: consigli per dormire tutti insieme in sicurezza
cosleeping-consigli-per-dormire-insieme-in-sicurezza

Co-sleeping: consigli per dormire tutti insieme in sicurezza

cosleeping-consigli-per-dormire-insieme-in-sicurezza

I primi mesi di vita dei bambini sono una scoperta continua, non solo per il piccolo che impara a conoscere il mondo circostante ma anche per neomamme e neopapà. Eh sì, perché anche diventare genitori è una vera e propria avventura, un percorso ricco di novità e di scoperte quotidiane.

Per esempio, già dalla gravidanza potresti aver sentito parlare di co-sleeping. Di che cosa si tratta? Proviamo a capirlo insieme e a dare alcuni consigli utili per neogenitori.

La parola co-sleeping viene dall’inglese e significa dormire insieme. Ma in che senso insieme? Il termine infatti può riferirsi non solo alla condivisione del letto matrimoniale – mamma, papà e bebè dormono tutti nello stesso letto – ma anche alla semplice condivisione della camera da letto che di solito avviene quando i bambini sono già un po’ più grandi.

La prima opzione – che prevede si dorma tutti insieme nel lettone – è quella di cui vogliamo parlare oggi e che riguarda in particolar modo le neomamme e i neopapà. Questa soluzione si adotta soprattutto nei primi mesi di vita del bambino per una pura questione di praticità e comodità: i risvegli frequenti durante la notte, le poppate, i pianti possono essere gestiti più velocemente e più facilmente se il piccolo dorme con noi.

La verità però è che se da un lato il fatto di avere il bebè così vicino può rappresentare un grosso beneficio, dall’altro costituisce anche un importante rischio. Mai sentito parlare della sindrome da soffocamento accidentale? Nei primi mesi i neonati hanno bisogno di dormire in un loro spazio delimitato e su una superficie abbastanza solida: avere qualcuno di fianco può essere causa di eventuali incidenti e quindi richiede sempre una grande attenzione.

Come fare quindi? Se volete condividere il letto con il piccolo nei primi mesi, vi suggeriamo di seguire le linee guida fornite dalla Società Italiana di Pediatria secondo cui:

  • la superficie su cui il bebè dorme deve essere rigida
  • bisogna posizionare il bimbo supino, quindi mai di lato o a pancia in giù
  • controllare che il materasso sia ben attaccato al muro e che non ci siano spazi ai lati in cui il bambino potrebbe rimanere intrappolato
  • evitare di addormentarsi con il bebè sulla pancia perché potrebbe cadervi

Esiste però anche un’alternativa pratica per dormire insieme in sicurezza. Quale?

La soluzione esiste ed è rappresentata dalle culle per co-sleeping, come la You and me Evolution: specificamente progettata per i primi mesi di vita dei bambini, aiuta i neogenitori ad avere sempre vicino il proprio piccolo, ma senza correre rischi: regola l’orologio biologico, facilita le poppate e rinforza il legame reciproco tra genitore e neonato. È particolarmente comoda perché:

  • si aggancia al letto matrimoniale
  • la struttura è in legno con ruote piroettanti e sistema frenante
  • la culla ha una sola apertura sul lato lungo; aprendola si utilizza la culla versione cosleeping, tenendola chiusa diventa una normale culletta ovale
  • ha una giostrina musicale rimovibile
  • comprende materasso e zanzariera
  • è sfoderabile e lavabile

Le culle per co-sleeping sono un giusto compromesso per avere sempre accanto il bebè, ma lasciando ad ognuno il proprio spazio. Un’ottima soluzione per garantire sonni tranquilli a tutta la famiglia!

 



'Co-sleeping: consigli per dormire tutti insieme in sicurezza' non ha commenti

Commenta per primo questo post!

Commenti?

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.