cheap christian louboutin , christian louboutin sale, cheap ralph lauren, ralph lauren sale, Cheap Michael Kors, Michael Kors Australia, christian louboutin ouetlet uk Picci Blog / Picci interviste: Teaspoonsofme - Picci Blog
Teaspoonsofme copia

Picci interviste:
Teaspoonsofme

Il mese di novembre lo dedichiamo ad una mamma speciale, una bolognese doc e amante dei viaggi. Mamma di un piccolo ninja. Non siete curiose? Vi presentiamo Manuela e le sue mille avventure raccontate nel blog Teaspoonsofme!

  • Ciao Manuela, parlaci un po’ di te. Chi sei oltre ad essere una mamma?

Ho 31 anni e sono una bolognese doc anche se amo tantissimo viaggiare e ho preso il primo aereo a nemmeno un anno. Mi piace molto l’arte, fare trekking e beh… Fare shopping :-P. Ho sempre pensato che la chiave per essere felici sia non prendersi troppo sul serio e credo che attraverso il mio blog questo si capisca bene. Da qualche anno ho intrapreso un percorso personale che mi ha portato a lasciare andare la mia tendenza al controllo (che ora esercito solo quando allestisco qualcosa, che sia un evento una tavola!) e vivo molto più serena; cerco di lasciare che le cose seguano il loro corso traendo il meglio da ogni situazione.

teaspoonsofme1

  • Raccontaci il tuo blog Teaspoonsofme, quand’è nato e perché hai deciso di condividere le tue esperienze con altre mamme?

Il mio blog è nato nel 2013 come un gioco; avevo semplicemente voglia di scrivere e volevo farlo in un posto dove ci fosse anche modo di confrontarmi con altri esseri viventi perciò ho scelto il web. Onestamente non c’era nessun intento di popolarità (non che neanche ora io sia Mick Jagger) o desiderio di business, anche se chiaramente quando mostri quello che pensi di saper fare agli altri desideri essere apprezzata. Quando sono rimasta incinta l’evoluzione è stata naturale, tuttavia non lo definirei solo un ‘mom blog’ perché ci sono anche altri argomenti e spunti, sebbene quando si tratta di scorci di vita personale la parte predominante è senza dubbio quella che riguarda il mio essere mamma. Mi piace trattare la maternità come un gioco serio. Non sono una mamma perfettina e sono piena di contraddizioni: un giorno mi atteggio a Mary Poppins e quell’altro mi sento un’adolescente che vorrebbe fare fuga e saltare il compito in classe.

  • Com’è organizzata la giornata di una mamma blogger? quanto tempo dedichi quotidianamente al tuo blog?

Onestamente non mi considero una mamma blogger ma solo una mamma con un blog: nel senso che il blog non è il mio lavoro, ma uno dei miei hobby e proprio per questo niente scadenze rigide. Le regole le faccio io a seconda di quanto tempo ho a disposizione, ad ogni modo cerco di pubblicare un post ogni due settimane. Sui social invece ci sono quasi quotidianamente anche se non riesco a vivere connessa 24/24, mi piace avere i miei spazi e far restare alcuni aspetti privati.

  • Come dividi la tua vita fra mamma e lavoro?

Ammetto di sentirmi molto fortunata. Faccio un lavoro che anche se un po’ stressante perché incerto mi piace molto e ho la possibilità di lavorare ovunque. La vita da ufficio 8 ore davanti a una scrivania mi è sempre stata stretta e ho bisogno che ogni giornata sia diversa dall’altra. La mattina quindi lascio Matteo a un baby parking e mi dedico alle mie cose, poi a pranzo lo vado a prendere e mangiamo insieme. Dopo di che nanna per lui mentre io quasi sempre sto al computer a lavorare o a scrivere per il blog. E quando la belva si alza facciamo qualche attività insieme, che sia un corso (amiamo molto Music together), giochi in casa o spesso un’uscita da qualche parte. Insomma al momento mi sento in equilibrio perfetto e come dicevo credo sia una vera fortuna.

  • Che rapporti hai con i tuoi followers?

Cerco sempre di rispondere a tutti perché trovo un controsenso essere sui social senza essere di fatto socievole! Tra l’altro mi è capitato più di una volta di instaurare dei bei rapporti virtuali e in un paio di casi sono nate vere e proprie amicizie ed è davvero bello. E’ importante ci sia sempre un confronto e uno scambio, fosse anche solo con una battuta che ti strappa un sorriso in una giornata storta. Per fortuna mi capitano raramente episodi di maleducazione e in quel caso non mi faccio nessun problema a bloccare i seccatori.

teaspoonsofme2

  • Com’è essere mamma? Vorrai allagare ancora la tua famiglia?

Essere mamma è stare sempre sul pezzo, è accettare ogni giorno la sfida di passare del tempo di qualità con tuo figlio, saperlo educare e mantenere un giusto equilibrio tra gratificazioni e autorità. Non so ancora se voglio allargare la mia famiglia. In certi momenti ho una voglia irrefrenabile di rivivere tutto, altre volte temo di non essere adatta a gestire due bambini e ho paura che sarei sempre stanca e sotto pressione. Vedremo come si evolverà la situazione, al momento è un grande punto interrogativo!

  • Raccontaci il rapporto con il tuo piccolo ninja e il vostro cagnolino.

Il mio cagnolino Maki è un santo. La pazienza fatta in persona. Matteo lo ama a suo modo e glielo dimostra inseguendolo mentre ride come un matto o lanciandogli i pupazzini perché li vada a prendere. Credo molto nei benefici di far crescere un bambino a contatto con un cane e quando sarà un po’ più grande desidero responsabilizzarlo dandogli ad esempio il compito di dare la pappa a Maki. Io da bambina avrei pagato oro per avere un cane, sono contenta che Matteo abbia questa possibilità.

  • A proposito, com’è nato questo soprannome, Ninja?

Il soprannome di mio figlio è nato dal fatto che in pancia scalciava come un dannato. Avevo il sospetto che avesse un carattere forte e fosse molto attivo, e infatti non mi sono sbagliata!

  • Mamma, è la parola più bella del mondo. Raccontaci la prima volta che tuo figlio ha sussurrato questa parola.

Non ricordo il giorno e neanche il mese, ricordo solo la mia sensazione: un’emozione fortissima, come il nostro legame all’improvviso fosse diventato di cemento.

  • Che progetti hai in futuro?

Se me lo avessi chiesto 4 anni fa ti avrei fatto un elenco di obiettivi ben precisi ma la me di ora ti risponde in modo molto semplice: progetto di fare quello che mi farà stare bene.

  • Nomina tre mamme blogger da far conoscere ai nostri lettori.

Vi consiglio Sara and Catherine’s tales perché Sara è una di quelle amicizie nate dal mondo virtuale. Il suo blog è un’adorabile diario sulla sua vita familiare ad Amsterdam insieme alla sua biondissima toddler. Poi c’è Alessandra che è capace di trattare qualunque argomento con uno stile di scrittura sempre fresco e interessante. Anche lei pur essendo mamma di un bimbo non tratta solo di maternità, il suo blog è Absolutely FrivolousInfine da una fissata con Parigi con me, come non nominarvi Impastastorie. Un’italiana trapiantata nella città dell’amore che unisce ricette sfiziose (con foto stupende) e racconti scritti da lei. Una vera poesia!

Grazie per averci fatto scoprire il tuo mondo Manuela! Correte a leggere tutte le altre interviste nelle nostra sezione: Picci Interviste

 



'Picci interviste:
Teaspoonsofme
' ha 3 commenti

  1. 23 novembre 2016 @ 15:29 Micaela

    Manuuu ma grazie dubbio cuore! ❤️ Bellissima questa intervista e foto favolose! Un abbraccio grande grande! Ti aspetto a Paris!

    Rispondi

  2. 23 novembre 2016 @ 15:33 Micaela - Impastastorie

    Manuuuuu, ma grazie di ❤️❤️❤️ Bellissima quest’intervista e meravigliose le foto Ti aspetto a Paris!

    Rispondi

  3. 23 novembre 2016 @ 22:28 Alessandra

    Manuela sei grande! Nominare delle “colleghe” non è da tutte! ❤️ Grazie

    Rispondi


Commenti?

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.