cheap christian louboutin , christian louboutin sale, cheap ralph lauren, ralph lauren sale, Cheap Michael Kors, Michael Kors Australia, christian louboutin ouetlet uk Picci Blog / Aspettando la Befana: tra leggenda e tradizioni - Picci Blog
natale_befana

Aspettando la Befana:
tra leggenda e tradizioni

Il Natale è appena passato e ci conserviamo il ricordo di un altro anno passato, della gioia negli occhi dei bambini, dei pranzi infiniti e del calore della famiglia riunita intorno all’Albero di Natale. Adesso è il momento di avvicinarsi all’Epifania che purtroppo tutte le feste porta via. 

Per farvi portare i doni dalla Befana, cari bambini, c’è un modo infallibile: dovete appendere al caminetto della casa (o vicino ad una finestra) la calza più grossa che avete. Vedrete che la mattina dell’Epifania la troverete riempita di doni. La befana non si dimentica di nessun bambino e in un colpo passa nelle case di tutti. 

Quasi tutti i bambini hanno paura della figura della befana per le sue vesti un po’ malandate e perché vola sui tetti a cavallo di una scopa. Effettivamente un po’ è strano!  In realtà conoscendola, scoprono che è una persona molta buona e generosa (a parte qualche pezzo di carbone per i bambini più bricconcelli).  

Sapete però com’è nata questa figura? Ve la raccontiamo noi!

natale_blog

Secondo un racconto popolare, i Re Magi, diretti a Betlemme per portare i doni a Gesù Bambino, non riuscendo a trovare la strada per la capanna chiesero informazioni ad una vecchietta trovata nel cammino. Nonostante le loro insistenze, la signora tornò nella sua casa senza accompagnare i tre Re Magi al luogo tanto desiderato. Successivamente, sentendosi in colpa per l’accaduto, preparò un cesto di dolci e di doni e uscì per cercarli. Non riuscendoci, si fermò ad ogni casa che trovava sul cammino donando dolciumi a tutti i bambini che incontrava nella speranza di trovare il piccolo Gesù.  Si narra, che la signora girerebbe ancora oggi il mondo facendo regali, per farsi perdonare.

La festa dell’Epifania è una tradizione tipicamente italiana, usata però anche in altri paesi europei. Ad esempio i piccolini in Spagna, sono soliti lasciare, la notte del 5 gennaio, tre bicchieri di acqua per dissetare i cammelli, qualcosa da mangiare e una scarpa. Ovviamente la mattina seguente corrono a vedere tutti i doni lasciati dai Re Magi. In Francia si usa invece preparare un dolce speciale, all’interno del quale si nascondo una fava. Il fortunato che la troverà diventerà il re o la regina della festa.

In Islanda, il giorno 6 gennaio viene chiamato il tredicesimo poiché da Natale trascorrono appunto 13 giorni. Si usa organizzare una fiaccolata con il re e la regina delle feste e insieme a loro arriva anche il tredicesimo e ultimo Babbo Natale, per dire addio alle feste natalizie. 

E voi mamme, come riempirete le calze ai vostri piccoli? Preferite tanti dolci o piccoli doni? In ogni caso Picci vi augura una giornata piena di amore in compagnia dei vostri piccoli e della famiglia.



'Aspettando la Befana:
tra leggenda e tradizioni
' ha 1 commento

  1. 29 dicembre 2016 @ 14:51 Valeria

    Speriamo che i nonni ci riempiano di dolci

    Rispondi


Commenti?

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.